Youth4ClimateLiveSeries: ultimo appuntamento il 26 febbraio alle ore 16

Il tema sarà l’azione locale per il clima

L’adozione dell’Accordo di Parigi ha rappresentato un punto di svolta nei negoziati internazionali sul clima, introducendo un nuovo ambito di riferimenti e obiettivi, valido per tutti i paesi e volto a intensificare la cooperazione sul piano internazionale. Tuttavia gli sforzi ambiziosi promessi non stanno raggiungendo gli obiettivi identificati dalla scienza e incarnati dall’Accordo. Come certificato dal Rapporto speciale dell’IPCC sugli impatti del riscaldamento globale dovuti a un amento delle temperate di un 1,5 gradi e da altri studi, l’effetto aggregato degli obiettivi nazionali (NDC) per la riduzione delle emissioni di gas nocivi non è ancora coerente con un percorso verso un mondo con una riduzione “ben al di sotto dei 2 gradi” o con il più ambizioso obiettivo di 1,5 gradi.

Secondo l’UNEP, per garantire che tali obiettivi siano raggiunti, è necessaria una rapida e ampia trasformazione dei sistemi energetici e industriali da parte dei paesi, così da ottenere nel 2030 un taglio di almeno il 45% delle emissioni di gas serra, rispetto ai livelli del 2010. Tuttavia, poiché è improbabile che tale cambiamento venga realizzato solo da azioni pubbliche è necessario ribadire l’importanza degli “attori non statali”, in particolare delle grandi città. Rapporti recenti mostrano che oltre il 55% della popolazione mondiale vive nelle aree urbane e tale quota potrebbe aumentare fino a quasi il 70% entro il 2050. Di conseguenza, sarà essenziale che le città promuovano proprie politiche di resilienza e mitigazione, per garantire ambienti urbani più sani, ridurre le loro emissioni di gas serra e prepararsi agli impatti del cambiamento climatico.

Negli ultimi anni, sono state realizzate diverse iniziative per creare reti di città e comunità locali impegnate nel campo dei cambiamenti climatici. Tra queste, va ricordato il nuovo Patto dei sindaci per il clima e l’energia, che sostiene le autorità locali nei loro sforzi di mitigazione, adattamento e gestione sostenibile dei rifiuti. Tuttavia, le città, in particolare le piccole città e le comunità locali, in molti casi hanno dovuto affrontare notevoli sfide tecniche e finanziarie nell’attuazione delle politiche utili ad affrontare il cambiamento climatico. Sono quindi necessarie soluzioni nuove e innovative, pur riconoscendo l’importanza della conoscenza e dell’esperienza delle popolazioni locali e indigene nel vivere in armonia con la natura.

Recentemente sono emerse anche nuove sfide, in particolare in seguito allo scoppio della pandemia, che ha colpito in modo significativo la vita e la mobilità nelle città. Secondo UN Habitat, le aree urbane (e in particolare le città connesse a livello globale) sono state i primi epicentri di COVID-19, rappresentando quasi il 95% dei casi confermati.

A tale fine sono state avviate ulteriori iniziative, come la task force “C40’s Global Mayors COVID-19 Recovery Task Force”, volta a migliorare la salute pubblica, ridurre le disuguaglianze e affrontare la crisi climatica. I legami tra sostenibilità e sviluppo urbano diventeranno sempre più rilevanti nel 2021, Anno internazionale dell’economia creativa per lo sviluppo sostenibile. Nel 2021 si svolgeranno anche una serie di eventi internazionali incentrati sulle città, tra cui il Summit delle città mondiali e il Congresso mondiale dell’ICLEI (Local Governments for Sustainability).

Il webinar

Il webinar di febbraio fa parte della # Youth4ClimateLive Series: un programma esclusivo di nove webinar dinamici e stimolanti con contenuti creativi, dedicati ai giovani e promosso dal Ministero italiano dell’Ambiente nell’ambito delle iniziative organizzate per la preparazione della Pre-COP26, che si terrà a Milano alla fine di settembre 2021.

L’incontro sarà incentrato sul ruolo delle città e delle comunità locali nella lotta al cambiamento climatico, nonché ai modi per migliorare ulteriormente il ruolo e l’azione delle città a livello globale. Inoltre, verranno discusse possibili soluzioni per promuovere la partecipazione dei giovani e delle popolazioni indigene a livello locale.

Quello di febbraio sarà l’ultimo incontro #Youth4ClimateLive Series e il webinar terminerà con alcuni messaggio speciali da parte degli attori chiave della COP26.

Moderatori 

  • Salina Abraham, presidente uscente dell’International Forestry Students’ Association
  • Ahmed Badr, scrittore, artista multimediale, imprenditore sociale, Fondatore di Narratio ed ex rifugiato iracheno

Messaggi video

  • Roberto Cingolani, Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare
  • Alok Sharma, Presidente COP26, Regno Unito
  • Maimunah Mohd Sharif, Executive Director, United Nations Human Settlements Programme (UN-Habitat)
  • Patricia Espinoza, Executive Secretary, United Nations Framework Convention on Climate Change (UNFCCC)

Partecipanti

  • Giuseppe Sala, sindaco di Milano, Head of C40’s Global Mayors COVID-19 Recovery Task Force
  • João Henrique Campos, sindaco di Recife, Brasile

Giovani speakers

  • Sarah Farheen Khan, Programme Assistant, International Centre for Climate Change and Development (ICCCAD), Bangladesh, Country Co-coordinator, YOUNGO
  • Lodovica Cattani, Local COY, Conference Of Youth on climate change, coordinator per l’Italia, COY16
  • Neeshad Shafi, Co-Founder, Arab Youth Climate Movement Qatar (AYCMQA)

Youth4ClimateLiveSeries

L’appuntamento fa parte della Youth4ClimateLiveSeries, un programma di webinar dinamici e stimolanti dedicati ai giovani, ideato dal Ministero dell’Ambiente, della Terra e del Mare in collaborazione con Connect4Climate-World Bank Group e l’Ufficio dell’Inviato del Segretario Generale per i Giovani. L’obiettivo è portare proposte concrete ai negoziati sul clima dell’UNFCCC (la prossima conferenza delle parti si terrà a novembre 2021 a Glasgow).

 

Per registrarsi
https://youth4climate.live/register

Per rivedere gli incontri precedenti
https://www.youtube.com/playlist?list=PL9R0MYGYsvktTHzxKY9KjGcKLIsqyjwyz

Per approfondire – Milano 2021
https://www.minambiente.it/pagina/verso-la-cop26-conferenza-preparatoria-ed-evento-giovani-youth4climate-driving-ambition

 

 

 

 

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO DALLA FONTE

Condividi contenuto

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Altri contenuti in Rassegna

CONTATTACI

Inviaci la tua richiesta e ti contatteremo appena possibile

Contatto Telefonico

+39 085.9047212

La sicurezza alimentare non è solo una caratteristica del prodotto ma il frutto dell’ingegneria dei processi di produzione, confezionamento e distribuzione nella filiera. La nostra consulenza è completa e fattiva durante l’intero percorso e nel dettaglio riferita a:

Etichette alimentari -Visto si stampi: realizzare un’etichetta legale

Servizi per l’esportazione: Etichettatura estera, Food Safety Plan e PCQI

Pacchetti HACCP personalizzati

Certificazioni Volontarie (BRC, IFS, ISO 9001, FSSC 22000); Certificazione BIO; Certificazione Vegan; certificazione Halal

Audit di seconda parte

Miglioramento di Tecnologie, Produzione, R&D

Gap Analysis

Conformità MOCA

Sicurezza Agroalimentare

Esperienza pluriennale nell’ambito della consulenza ADR per pianificare e garantire la sicurezza del trasporto di merci e di rifiuti pericolosi su strada.  La complessa ed ampia materia prevede il trasferimento di specifiche competenze anche alle figure degli operatori coinvolti: imballatore, speditore, riempitore, trasportatore, addetto al controllo in accettazione. Il nostro Studio può offrire supporto alle imprese per adempiere alla normativa, con audit, formazione e procedure operative.

Esperienza pluriennale per l’espletamento delle pratiche di Prevenzione Incendi: Domanda di esame progetto al fine di ottenere il parere di conformità, Domanda di sopralluogo per il rilascio del CPI, Dichiarazione di inizio attività

Consulenza ADR e Antincendio

Controllo prescrizioni autorizzative, gestione delle scadenze ambientali, assistenza nell’attuazione di prescrizioni in seguito ad Ispezione ambientali/sopralluoghi di organi di controllo, pianificazione dei monitoraggi, attribuzione codici EER, supporto alla compilazione FIR e registri di carico e scarico, MUD e O.R.SO. (Osservatorio Rifiuti), pratiche per spedizioni transfrontaliere, verifica della fattibilità per nuovi impianti, formazione operativa, anche on line e personalizzata per i vari livelli di inquadramento delle risorse umane.  

Gestione Adempimenti Ambientali

Lo Studio si occupa di Alta Formazione su tematiche inerenti la normativa Ambientale, trasporto merci pericolose su strada, Agroalimentare, modelli organizzativi di impresa, Sistemi di Gestione Aziendale.  

Corsi di legislazione ambientale per imprenditori, quadri, responsabili gestione ambientale, personale operativo. Corsi su misura per singole organizzazioni per implementazione ISO 14001 e OHSAS 18001, compliance ADR, Corsi di strategia ambientale per il posizionamento del marchio e del servizio, Marketing e comunicazione ambientale d’impresa, modelli organizzativi.

Formazione

Pianificazione e interpretazione delle misure strumentali e indagini analitiche per la rappresentazione del livello di qualità delle matrici ambientali nel sito, delle prestazioni di processo, di prodotto, delle caratteristiche dei luoghi di lavoro. Consulenza per i laboratori di prova, per la progettazione di sistemi ISO 9001/17025. Analisi della appropriatezza delle metodiche UNI alla prova, verifica di attendibilità del campionamento

Analisi, Autocontrolli e indagini strumentali e qualità dei laboratori di prova

Competenza, passione ed esperienza pluriennale, per committenza sia Privata che Pubblica, nell’ambito della progettazione ed esecuzione delle indagini preliminari, caratterizzazione, Analisi di rischio sanitario- ambientale, progetti operativi di bonifica di siti contaminati, direzione lavori e monitoraggio sino a certificazione di collaudo, riqualificazione urbana di brownfields, dragaggi e opere marittime, con partners.

Bonifiche e Riqualificazione siti contaminati

Consulenza, progettazione, redazione della documentazione e assistenza durante il procedimento amministrativo per l’ottenimento di Provvedimento Autorizzativo Unico Regionale (P.A.U.R), Studi di Impatto Ambientale (S.P.A, V.I.A.), Valutazione Ambientale Strategica di Piani e programmi (VAS), Autorizzazione integrata ambientale (A.I.A.), Autorizzazione Unica (ex art. 208 D.Lgs. 152/06 e s.m.i.), Procedura Semplificata per il recupero rifiuti (ex artt. 214-216 D. Lgs. 152/06 e s.m.i.), Autorizzazione Unica Ambientale (A.U.A.) per emissioni in atmosfera, scarichi, rumore, studio di ricaduta impatto odorigeno, Iscrizione Albo Nazionale Gestori Ambientali per tutte le categorie, assunzione responsabilità tecnica per impianti di trattamento rifiuti, bonifiche siti contaminati, intermediazione e trasporto rifiuti.

Consulenza e Progettazione pratiche per ottenimento autorizzazioni ambientali

Il progetto viene coordinato dallo studio di fattibilità e bancabilità fino all’esecutivo, dalla selezione dei fornitori, alla preparazione del cantiere, dalla direzione lavori al collaudo e gestione dell’impianto: seguiamo tutte le pratiche amministrative, burocratiche e tecniche, offrendo garanzia in termini di qualità, tempi di esecuzione e performance.

Sviluppiamo sistemi di economia circolare, per il recupero di materia, produzione di biometano, intercettando le esigenze dinamiche del mercato sotto il profilo dell’inquadramento normativo,  costruttivo, delle best practices e della sicurezza.

Progettazione piattaforme di gestione rifiuti

Prevenzione, Inquinamento, danno ambientale, responsabilità d’impresa: da oltre 20 anni abbiamo sviluppato una competenza trasversale di carattere tecnico ma con un compiuto inquadramento giuridico del caso. Forniamo alle imprese perizie specialistiche e assistenza nei procedimenti penali, nelle trattative contrattuali, in percorsi merge & acquisition, in sede Arbitrale, in sede di responsabilità amministrativa degli Enti secondo Modelli 231/01, nei rapporti con la Pubblica Amministrazione.

Assistenza tecnico legale

Aurelio Mazziotti

Technical Designer

Davide Fierro

Geologo

Annalisa Brandelli

Coordinatrice Attività

Anna Lisa Brandelli

Coordinatrice Attività

Aurelio Mazziotti

Technical Designer

Geometra

Rilievi, attività di disegno tecnico (CAD).

Analisi cartografia e documenti di  pianificazione territoriale.

Supporto nella gestione dei cantieri di bonifica e di realizzazione infrastrutture.

Aggiornamento normativo.

Adempimenti e registrazioni ambientali.

Davide Fierro

Geologo

Relazioni geologiche e idrogeologiche.

Progettazione bonifiche e gestione cantieri di bonifica.

Analisi cartografia e documenti di  pianificazione territoriale.

Utilizzo GIS.

Rilievi fotografici con drone

Anna Lisa Brandelli

Coordinatrice Attività

Ingegnere Civile.

Pianificazione attività di studio.

Progettazione e servizi di permitting ambientale, tra cui Valutazioni di Impatto ambientale, AIA, AUA.

Progettazione e implementazione Sistemi di Gestione Aziendali.

Perizie.

Progettazione antincendio.

Responsabile Tecnico per la gestione delle bonifiche.

Auditor Ambiente e Qualità.

Formatore.