Rapporto Ambiente Snpa: comprendere per affrontare le crisi ambientali

Cambiamenti climatici, emissioni di gas serra, energie rinnovabili, rifiuti urbani, agricoltura biologica, qualità dell’aria, controlli agli impianti produttivi. L’abc dell’ambiente, spiegato a beneficio di chi è chiamato a decidere e di chiunque voglia conoscere. A Roma, nella Sala polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei ministri, si è dibattuto oggi del Rapporto Ambiente Snpa giunto alla quarta edizione.

«È importante – ha sottolineato il Ministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica Gilberto Pichetto Fratin – il lavoro svolto dall’Ispra e dal Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente, che accompagna a livello nazionale le attività che siamo chiamati a svolgere anche nelle singole realtà territoriali e contribuisce a incrementare la consapevolezza ambientale sui nostri territori.
È fondamentale la conoscenza dei dati ambientali, base di partenza per adottare soluzioni scientifiche e mirate su diversi temi particolarmente attuali ed urgenti, come i cambiamenti climatici, la tutela della biodiversità, l’economia circolare, la difesa del suolo. Siamo tutti chiamati – ha concluso il ministro – a vincere la sfida di tutelare il nostro Paese; utilizzeremo i dati del Rapporto per progettare la nostra transizione energetica all’insegna della sostenibilità».

«Molte sono le minacce che incombono sullo stato di salute del nostro Pianeta, a partire dall’impatto dei cambiamenti climatici», ha ricordato il Presidente di Ispra e Snpa, Stefano Laporta. «Un’appropriata diffusione delle informazioni sullo stato di salute dell’ambiente tra i cittadini e tra i decisori politici è indispensabile per il raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità. Per citare alcuni dati del Rapporto Ambiente Snpa, il 2022 è stato il più caldo dal 1961; le emissioni di gas serra, dopo la battuta d’arresto del periodo della pandemia, mostrano nel 2022 un incremento del +8,5% rispetto al 2020, pur registrando una diminuzione del -20% rispetto al 1990. È necessario un utilizzo responsabile e sostenibile delle risorse idriche e del suolo. Le fonti rinnovabili hanno superato gli obiettivi previsti, arrivando nel 2020 al 20,4% del consumo finale lordo. Dato positivo, ma occorre lavorare molto per raggiungere gli obiettivi del Piano nazionale integrato per l’energia e clima».

Il Rapporto Ambiente In tre minuti. Il servizio a cura di Arpa Umbria


La prima parte dell’evento di presentazione è stata animata anche dagli interventi di due esponenti territoriali del Sistema nazionale, Vincenzo Infantino e Anna Lutman, Direttori Generali rispettivamente di Arpa Sicilia e Arpa Friuli Venezia Giulia. Infantino ha introdotto il Rapporto Stato ambiente 2023 – risultato del lavoro del gruppo della rete tematica 17” Reporting e indicatori” coordinata da Ispra, a cui partecipano tutte le agenzie Arpa/Appa, con un approfondimento sulla prima sezione relativa alle realtà regionali sintetizzate in 21 indicatori.

«Gli indicatori ambientali – ha detto il dg di Arpa Sicilia – sono chiavi di lettura in grado di semplificare senza banalizzare la complessità ambientale e sono strumenti indispensabili per descrivere in modo sintetico, standardizzato ed efficace una situazione ambientale, anche per le decisioni da assumere in funzione da ciò che emerge dalla descrizione della realtà. È ovvio che vi è insita una valutazione, che non deve rappresentare una sentenza, ma una risorsa, per riconoscere l’efficacia o meno delle strategie messe in atto». Fare divulgazione e comunicazione scientifica è una vera sfida, soffermarsi su un giudizio complessivo sarebbe una scorciatoia nel processo di riflessione e noi, conclude il Direttore Generale Vincenzo Infantino «non possiamo permetterci di prendere questa strada».

Anna Lutman, direttrice di Arpa Friuli Venezia Giulia, ha introdotto la seconda parte del Rapporto, che contiene una raccolta di buone pratiche messe a punto in ambito Snpa. In un’ottica di stretta collaborazione, il Sistema, ogni anno, seleziona alcune pratiche positive, evidenziandole in questa pubblicazione e mettendole a disposizione di tutti i territori in modo che possano essere replicate.
«I monitoraggi e i controlli sul territorio, che il personale delle Agenzie e di Ispra, in totale più di 10mila persone, realizzano nella loro attività quotidiana», ha osservato la dg di Arpa Friuli Venezia Giulia, «si trasformano in una mole di dati ambientali che il Sistema diffonde in modo che tutti siano informati correttamente sullo stato dell’ambiente, con un’attenzione particolare alle nuove generazioni. Questa fascia della popolazione è un “target”, un destinatario a cui il Sistema vuole parlare, offrendo un’informazione che sia allo stesso tempo rigorosamente scientifica ma anche fruibile, affinché le dinamiche ambientali in corso possano essere comprese. Se non facciamo questo, rischiamo di consegnare i ragazzi e le ragazze a quell’ansia che molti di loro stanno vivendo sui temi ambientali e che da sola non è il presupposto migliore per affrontare i problemi».

Nel corso della mattinata si è susseguita un’articolata serie di interventi, con diverse sessioni tematiche a cui hanno partecipato, tra gli altri, il direttore generale Ispra Maria Siclari, il dg di Arpa Toscana Pietro Rubellini, il dg di Arpa Puglia Vito Bruno.

Video integrale dell’evento


Il Rapporto e altri materiali

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO DALLA FONTE

Condividi contenuto

Altri contenuti in Rassegna

CONTATTACI

Inviaci la tua richiesta e ti contatteremo appena possibile

Contatto Telefonico

+39 085.9047212

La sicurezza alimentare non è solo una caratteristica del prodotto ma il frutto dell’ingegneria dei processi di produzione, confezionamento e distribuzione nella filiera. La nostra consulenza è completa e fattiva durante l’intero percorso e nel dettaglio riferita a:

Etichette alimentari -Visto si stampi: realizzare un’etichetta legale

Servizi per l’esportazione: Etichettatura estera, Food Safety Plan e PCQI

Pacchetti HACCP personalizzati

Certificazioni Volontarie (BRC, IFS, ISO 9001, FSSC 22000); Certificazione BIO; Certificazione Vegan; certificazione Halal

Audit di seconda parte

Miglioramento di Tecnologie, Produzione, R&D

Gap Analysis

Conformità MOCA

Sicurezza Agroalimentare

Esperienza pluriennale nell’ambito della consulenza ADR per pianificare e garantire la sicurezza del trasporto di merci e di rifiuti pericolosi su strada.  La complessa ed ampia materia prevede il trasferimento di specifiche competenze anche alle figure degli operatori coinvolti: imballatore, speditore, riempitore, trasportatore, addetto al controllo in accettazione. Il nostro Studio può offrire supporto alle imprese per adempiere alla normativa, con audit, formazione e procedure operative.

Esperienza pluriennale per l’espletamento delle pratiche di Prevenzione Incendi: Domanda di esame progetto al fine di ottenere il parere di conformità, Domanda di sopralluogo per il rilascio del CPI, Dichiarazione di inizio attività

Consulenza ADR e Antincendio

Controllo prescrizioni autorizzative, gestione delle scadenze ambientali, assistenza nell’attuazione di prescrizioni in seguito ad Ispezione ambientali/sopralluoghi di organi di controllo, pianificazione dei monitoraggi, attribuzione codici EER, supporto alla compilazione FIR e registri di carico e scarico, MUD e O.R.SO. (Osservatorio Rifiuti), pratiche per spedizioni transfrontaliere, verifica della fattibilità per nuovi impianti, formazione operativa, anche on line e personalizzata per i vari livelli di inquadramento delle risorse umane.  

Gestione Adempimenti Ambientali

Lo Studio si occupa di Alta Formazione su tematiche inerenti la normativa Ambientale, trasporto merci pericolose su strada, Agroalimentare, modelli organizzativi di impresa, Sistemi di Gestione Aziendale.  

Corsi di legislazione ambientale per imprenditori, quadri, responsabili gestione ambientale, personale operativo. Corsi su misura per singole organizzazioni per implementazione ISO 14001 e OHSAS 18001, compliance ADR, Corsi di strategia ambientale per il posizionamento del marchio e del servizio, Marketing e comunicazione ambientale d’impresa, modelli organizzativi.

Formazione

Pianificazione e interpretazione delle misure strumentali e indagini analitiche per la rappresentazione del livello di qualità delle matrici ambientali nel sito, delle prestazioni di processo, di prodotto, delle caratteristiche dei luoghi di lavoro. Consulenza per i laboratori di prova, per la progettazione di sistemi ISO 9001/17025. Analisi della appropriatezza delle metodiche UNI alla prova, verifica di attendibilità del campionamento

Analisi, Autocontrolli e indagini strumentali e qualità dei laboratori di prova

Competenza, passione ed esperienza pluriennale, per committenza sia Privata che Pubblica, nell’ambito della progettazione ed esecuzione delle indagini preliminari, caratterizzazione, Analisi di rischio sanitario- ambientale, progetti operativi di bonifica di siti contaminati, direzione lavori e monitoraggio sino a certificazione di collaudo, riqualificazione urbana di brownfields, dragaggi e opere marittime, con partners.

Bonifiche e Riqualificazione siti contaminati

Consulenza, progettazione, redazione della documentazione e assistenza durante il procedimento amministrativo per l’ottenimento di Provvedimento Autorizzativo Unico Regionale (P.A.U.R), Studi di Impatto Ambientale (S.P.A, V.I.A.), Valutazione Ambientale Strategica di Piani e programmi (VAS), Autorizzazione integrata ambientale (A.I.A.), Autorizzazione Unica (ex art. 208 D.Lgs. 152/06 e s.m.i.), Procedura Semplificata per il recupero rifiuti (ex artt. 214-216 D. Lgs. 152/06 e s.m.i.), Autorizzazione Unica Ambientale (A.U.A.) per emissioni in atmosfera, scarichi, rumore, studio di ricaduta impatto odorigeno, Iscrizione Albo Nazionale Gestori Ambientali per tutte le categorie, assunzione responsabilità tecnica per impianti di trattamento rifiuti, bonifiche siti contaminati, intermediazione e trasporto rifiuti.

Consulenza e Progettazione pratiche per ottenimento autorizzazioni ambientali

Il progetto viene coordinato dallo studio di fattibilità e bancabilità fino all’esecutivo, dalla selezione dei fornitori, alla preparazione del cantiere, dalla direzione lavori al collaudo e gestione dell’impianto: seguiamo tutte le pratiche amministrative, burocratiche e tecniche, offrendo garanzia in termini di qualità, tempi di esecuzione e performance.

Sviluppiamo sistemi di economia circolare, per il recupero di materia, produzione di biometano, intercettando le esigenze dinamiche del mercato sotto il profilo dell’inquadramento normativo,  costruttivo, delle best practices e della sicurezza.

Progettazione piattaforme di gestione rifiuti

Prevenzione, Inquinamento, danno ambientale, responsabilità d’impresa: da oltre 20 anni abbiamo sviluppato una competenza trasversale di carattere tecnico ma con un compiuto inquadramento giuridico del caso. Forniamo alle imprese perizie specialistiche e assistenza nei procedimenti penali, nelle trattative contrattuali, in percorsi merge & acquisition, in sede Arbitrale, in sede di responsabilità amministrativa degli Enti secondo Modelli 231/01, nei rapporti con la Pubblica Amministrazione.

Assistenza tecnico legale

Aurelio Mazziotti

Technical Designer

Giovanna Brandelli

Founder
Progettista
Ingegnere Chimico

Annalisa Brandelli

Coordinatrice Attività

Anna Lisa Brandelli

Coordinatrice Attività

Aurelio Mazziotti

Technical Designer

Geometra

Rilievi, attività di disegno tecnico (CAD).

Analisi cartografia e documenti di  pianificazione territoriale.

Supporto nella gestione dei cantieri di bonifica e di realizzazione infrastrutture.

Aggiornamento normativo.

Adempimenti e registrazioni ambientali.

Giovanna Brandelli

Founder
Progettista
Ingegnere Chimico

 

Progettazione e servizi di permitting ambientale, tra cui Valutazioni di Impatto ambientale, AIA, AUA.

Verifica e Redazione di rapporti di due diligence

Ispezioni ambientali ed Esperto DLGS 231

Responsabile Tecnico per la gestione delle bonifiche.

Auditor Ambiente

Formatore

Anna Lisa Brandelli

Coordinatrice Attività

Ingegnere Civile.

Pianificazione attività di studio.

Progettazione e servizi di permitting ambientale, tra cui Valutazioni di Impatto ambientale, AIA, AUA.

Progettazione e implementazione Sistemi di Gestione Aziendali.

Perizie.

Progettazione antincendio.

Responsabile Tecnico per la gestione delle bonifiche.

Auditor Ambiente e Qualità.

Formatore.